Note a margine n. 528

donna

FERMENTI DI SCISMA

Solidità da compattezza. Ecco l’ unico, possibile, sperimentato rimedio per la salvezza della Chiesa cattolica, un presidio di legittima difesa per respingere l’ attacco erosivo ai suoi millenari e fondamentali principi morali mosso dai suoi avversari di sempre alla intera Cristianità. Sia pure con progressive approssimazioni ai tempi, lo hanno adottato in due millenni, prima che al vertice fosse licenziata la regola dell’ antidottrina, della piaggeria indiscriminata, della politica dell’ autopromozione di piazza, populista e maneggiona che manda a monte la partita della salvezza, della irritualità e della deregulation che, poi, sono esattamente la negazione di una religione. Per non negare niente a nessuno. Tutti uguali, tutti amici, non si differenzia nulla. Il messaggio è accattivante: ma, si manda a puttane il Vangelo, la Dottrina, il Catechismo scritto da Giovanni Paolo 2°, oggi, in pieno delirio di onnipotenza, al vertice disinvoltamente si forgia e divulga un nuovo dogma di grande effetto ma senza religiosità:”Dio non è cattolico”.
Se già, sin dalle prime avvisaglie, non avessi preso le distanze da siffatta surrettizia antireligione, anche io, come tantissimi credenti, vivrei traumaticamente la stravolgente metamorfosi che svuota d’ogni certezza morale le coscienze; per mano e per bocca proprio di chi, invece, dovrebbe essere il più strenuo difensore di quel monumento d’ umanità scolpito in pietra da Gesù Cristo. Che venne per salvarci. Con questo tragico esito. Una insana teoria di una onnicomprensività e universalità confessionali progettate solo dalle velleità distruttive di un Pastore metacristiano che ci spinge nel baratro del soggettivismo e del relativismo, o ci consegna inermi nelle mani di chi, al contrario, mira solo a sopraffarci.
Lo scisma è alle porte, i suoi fermenti sono vitalissimi e sotto gli occhi di tutti. Tranne quelli che dovrebbero essere più guardinghi.
Ma, in nome di Dio, chi parla, oggi, in nome di Dio?

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...