Note a margine n. 507

donna

LA DONNA D’ALTRI: E’ SESSISTA!

Nei confronti di un deputato che faceva il proprio intervento, nel merito e nei toni sopra le righe ancora un volta Boldrini Laura, presidente della Camera dei Deputati in odore di scadenza, ieri, accomodata nello scranno che, nel tempo, accolse ben altre stature, anche al femminile, è apparsa al di sotto degli standard minimali necessari per ricoprire la carica e gestire l’Aula. Non occorre essere grillini per rilevare l’indegno e squalificante comportamento autoritario e fascista nella sede dove si esercita, invece, la democrazia e la libertà di parola. Infatti io non lo sono, ma la mia fede laica è saldamente attaccata ad un altissimo concetto di democrazia che non ne consente il superamento con prevaricazioni e prepotenze da parte di nessuno e/o ai danni di nessuno.
La suddetta Boldrini, intollerante alle valutazioni sulla sua conduzione pur previste e consentite dal Regolamento, e occupata com’è nel riscrivere la grammatica italiana e, temono, anche i Dieci Comandamenti (forse arenatasi sulla secca del vietato desiderio sessita della “donna d’ altri”), offrendo grossolani spunti per il ridicolo, ancora un volta si è resa protagonista di uno show contrassegnato da indigenza di equilibrio e autocontrollo, scantonando nella rozzezza prepotente becera di una lite da cortile con l’assist di una spocchia inguardabile.
Per tutti, più o meno a seconda delle consistenze personali, la sindrome da scadenza di un incarico di comando può essere causa di attacchi di panico e crisi varie, specie quando si sa cosa e come si è seminato e non vi si trovino motivi che giustifichino rosee prospettive; ciononostante, esistono delle misure insuperabili che vanno assolutamente rispettate. E non è questione solo di bon ton che si possa risolvere con la mise di tailleur executive.
Un brutta interpretazione di uno spettacolo indecoroso che offende tutto il Popolo italiano che nella Camera ha diritto di essere rappresentato con onore. Il video sta girando il mondo offrendo uno spettacolo vergognoso e squalificante della nostra italianità a livello internazionale.
Nel frattempo, prima del fatidico giorno, aspettiamoci che costituisca un’ altra Commissione ad hoc.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...