Note a margine n. 502

calci in culo

INADIMPLENTI NON EST ADIMPLENDUM

La identificazione dei personaggi cui sono riconducibili le cause dell’ invasione che ci sterminerà in breve, è la prioritaria condicio sine qua non per prepararsi seriamente alle ormai prossime scelte elettorali. Le quali non dovranno essere manovrate in base alle solite, scontate promesse, ma assunte in ragione di quanto è stato fatto. A cominciare dai mandanti che hanno predicato le demenziali teorie delle porte aperte a tutti, alle dolose manovre di annientamento dell’ Italia, incatenata alla passività e alla resa. Molto prima delle responsabilità delle manovalanze degli scafisti, sono da stigmatizzare predicatori professionali e stranieri cittadinati infiltrati cui abbiamo dato persino il potere istituzionale di distruggerci, laddove costoro fanno solo gli interessi delle loro genti e/o di altri poteri forti occulti, organizzando e manovrando anche la pubblica opinione. E’ insostenibile l’ idea che tutti i Paesi europei siano dei pazzi e che soltanto noi facciamo le scelte giuste. L’ Europa è incanaglita, inadempiente verso di noi, e noi ci ostiniamo a suicidarci per rispettare le regole che tutti gli altri violano: inadimplenti non est adimplendum. Le Ong ormai agiscono anarchicamente in dispregio ad ogni regola e diverse sono quelle che, dietro un patetico paravento ‘umanitario’, puzzano di committenza di sabotaggio del nostro Paese. Ma più si accoglie e più si allontana la possibilità, già remota, che l’ Europa partecipi a farsi a carico della distribuzione. Qualcuno è chiaramente responsabile delle sofferenze degli italiani e dovrà pagare, quanto meno mediante la eliminazione politica; poi, vedremo le responsabilità penali per tradimenti verso la Repubblica, spionaggio, connivenza con Paesi stranieri, omissioni e rifiuto di atti di ufficio, etc.

Circola in queste ultime ore la terribile notizia, di fonte al di sopra di ogni sospetto (Bill Gates, Emma Bonino, etc.), che dal 2014 sia partita dal nostro stesso Governo la richiesta – tenuta segreta – di far sbarcare tutti i migranti in Italia! Violando anche gli accordi di Dublino. Un suicidio epocale di una Nazione, di uno Stato, deciso dalla spregiudicatezza di chi ci ha venduti, per i fatidici trenta denari. I soliti fracontrari negano a priori, i fideisti affermano a prescindere: nessuno pretende verità e chiarezza. Siamo fatti così.

Le prossime votazioni – come è accaduto per il referendum recente – dovranno essere un chiaro messaggio di rifiuto, una comune ribellione verso tutto ciò che ci sta portando rapidamente alla peggiore delle rovine, un ultimo disperato tentativo di salvarci, di riprenderci dignità, decoro, civiltà e cultura. Dopo sarà troppo tardi, e da schiavi, saremo perduti per sempre. Qualunque unione/alleanza, anche solo strategica, come avvenne per la Resistenza, sarà buona se servirà per far fronte efficace in questa guerra di un’ Italia circondata e isolata, condannata a morte. Non si possono odiare gli avversari politici più di quanto urga tentare la salvezza comune. Sarebbe anche assai stupido. E su questa nostra notoria litigiosa stoltezza, all’ insegna di liti e cazzeggi, fanno forte affidamento nemici e traditori. Per una volta sola, almeno, facciamo che non abbiano buon gioco.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...