Note a margine n. 484

parole

CHE FATICHE!

Faccio fatica ad immaginare quale alchimia o quale groviglio sinaptico abbia potuto reagire così negativamente nella testa di un magistrato, ex p.m., attuale presidente dell’ agguerritissima A.N.M., ospite di Vespa a Porta a porta di qualche sera fa, tale da indurlo ad esprimere, tra l’ altro, un paio di suoi pensieri, davvero terribili, tipo: un imputato assolto non è un innocente ma solo un colpevole che l’ha fatta franca e che gli errori giudiziari non sono colpa dei giudici ma degli inquirenti, cioè polizia e carabinieri, che non sanno fare il loro lavoro e che estorcono false confessioni con la forza e a volte la tortura, non esistono giudici che sbagliano ma solo giudici ingannati… Madre de Dios!
Dati i noti riferimenti pregressi offerti dalla Storia costellata da astri del genere, sono pensieri non nuovi ma ancora sorprendenti e preoccupanti che rammentano una battuta tratta dal film “Tutti dentro” del 1984, in cui Sordi, nei panni di un guascone p.m. zazzeruto d’artagnan, diceva: “…dopo le recenti amare esperienze, io mi chiedo se è ancora utile investire tante energie per l’applicazione delle leggi! O se invece, rinunciando a vacue speranze e ad aspettative mai ripagate, non ci convenisse accettare l’ingiustizia, come regola e non come eccezione!? Questo nella speranza, ovviamente… che almeno l’ingiustizia sia uguale per tutti!”. Intelligenti pauca.
Altrettanta fatica faccio, ma forse ancora di più per mancanza di precedenti specifici, ad immaginare che cosa gli facciano mangiare, bere o fumare a Francesco 1. Il quale nella parte dell’ onnipresente Papa del tubo catodico in carica, nell’ ennesima intervistashow traboccante di autocompiacimento, a domanda risponde: che sì, in Vaticano c’ è corruzione, ha ammesso, sì, in giro ci sono tanti preti pedofili ma sono soltanto dei ‘malati’ (ai preti pluriputtanieri, ricottari e preti ladri, preti usurai e preti politicanti di merda, e loro complici omertosi nemmeno un cenno)…ma io dormo lo stesso sereno, senza pillole, sei ore a notte, ho imparato il ‘menefreghismo’ dagli italiani…Azze!
Commenti? Non ho parole; ma lasciatemelo dire: che papa del cazzo! Detto in italiano da un italiano: impari pure questo.
Che fatiche, però!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Note a margine n. 484

  1. Avv. Gaetano Vignola ha detto:

    Caro Mchele,

    hai notizia che qualche avvocato di chiara famee abbia risposto al rappresentante della Associazione che rappresenta il 95% dei Magistrati?

    Qualche pretonzolo ( ad esempio quel don Pasquale Ameruoso già parroco a Japigia ed ora parroco a Palo) almeno , qualche cosa scrive su FDB per don Ciccilluzzo.

    Buona serata, si fa per dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...