Note a margine n. 297

PUT

PUTTANE NEL CUORE

L’esempio di Isabelle Fortier in arte Nelly Arcan, escort che si faceva chiamare Putain, ci rammenta il caso di Puttane, anzi, minuscolo, puttane, che esigono di farsi chiamare escort, come da blasone con palle incorporate. E se qualcuno si permette di chiamarle battone, viene trascinato a portare la croce per tutta la via relativa, sino all’ apice della crocifissione giudiziaria. Certamente, ognuno è libero di farsi chiamare come vuole, dicono. E invece, no. Io, pur volendo, non potrei pretendere di farmi chiamare Commendatore né Cavaliere del lavoro o della Repubblica, né fra’ Michele né Abate, né Monsignore; e non posso pretendere che si scordino di chiamarmi avv o prof o giud, anche se oggi, visti i livelli raggiunti (tranne eccezioni) da queste professioni, preferirei essere chiamato con un termine che indichi qualcosa di più realistico, così, tanto per avere dalla mia la naturalezza anonima del nessuno, la genuinità del sig. Anzi, del cittadino naturalizzato cazzone iure soli e iure sanguinis, per modus vivendi e per modus subendi.
E’ questa, quella del nome, la vexata quaestio, tra le altre, che impegnano le Corti di altura adite dalla nobiltà dell’ antica arte che ci tiene ma non ci tese. per quanto mi ricordi e mi ricordano. Almeno nel caso esemplare della Putain, meretrice-scrittrice e giovane suicida annunciata, Nelly ha saputo vivere e morire da patrizia, facendo del sesso a pagamento una consapevole dignità di scelta. Almeno a paragone e a differenza di tante altre plebee: a partire dalle povere disgraziate vittime di estreme violenze, via via a scendere, sino alle puttane nel cuore, senza classe, senza esimenti, senza attenuanti. Le quali, tanto per citare il mio vecchio nonno alla memoria, si chiamano sempre in tutt’ altro modo e, accuratamente, frequentano bene e si vogliono un sacco di bene.
Fino a nuovo ordine, allora, non potete dire battona ad una escort. Vi piaccia o no, ipse dixit.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Note a margine n. 297

  1. helena ha detto:

    E’ sempre dopo un viaggio, a volte via aria a volte via acqua, mai coi piedi sulla terra ferma, e riaprire una porta e’ sempre un’emozione, piu’ o meno grande e’ una cosa casuale a seconda del tempo che corre anzi che trovi; questa volta la sensazione e’ quella di aver trovato aria a mulinelli, perche’ sulle belle chiome, folte o meno, vedo agitarsi un diavolo per capello.
    Io vi vedo da lontano da questa terra, in mezzo ai fichidindia, dove il sole ancora imperversa.
    ” …erano di pietra celeste, tutti fichidindia, e quando s’incontrava anima viva era un ragazzo che andava o tornava, lungo la linea, per cogliere i frutti coronati di spine che crescevano, corallo, sulla pietra…” (Elio Vittorini).
    Michele carissimo, tieni almeno una finestra aperta di giorno, anche con i condizionatori accesi, entreranno ioni negativi, e forse anche una bella farfalla..
    Sciava !

  2. Gray ha detto:

    Allora, caro Professore, considerata la rilevanza sociale del tema, corre l’ obbligo della massima completezza. Non dimentichiamoci, quindi, della “puttanata”, solo al maschile, per quanto mi risulta, ma non escludo.interventi boldrineschi che sembra impiegare le sue energie all’ abolizione delle differenze tra maschi e femmine ( sempre che ce ne siano e che ne possiamo ancora tenere conto senza incorrere negli anatemi della nuova crociatessa ). Dunque, la puttanata, che possono fare maschi, femmine e i diversamente orientati, presto subirà le censure etiche dell’ autopromossa femminista ritardataria e dovrà essere sostituita dal puttanato o dalla cazzata, o persino dal cazzato. E’ allo studio, come genitore uno e due (invece di padre e madre), una serie di neologismi ad hoc: imputtanarsi/incazzarsi, sputtanamento/scazzamento, etc. e forse non sarà risparmiato nemmeno il povero putto: gli rimuoveranno il pisello o gli aggiungeranno uberini, e lo chiameranno abbreviando: Putt.(the finger) dove volete voi.

  3. Zanoids1980 ha detto:

    Beh, Prof., visto che l’ argomento è aperto, perché glissare sul puttaniere? Non è dettaglio da poco, per esempio, sapere se puttaniere si nasce o si diventa. E che dire sulla definizione esatta del puttaniere in senso stretto o quello lato,, cioè a latere come si dice per il giudice? Lei ha voluto la bicicletta? adesso pedali! non se la può cavare così, ignorando i puttanieri; in questa epoca di rivoluzione eticoboldriniana, s’ha da sapere se uno sia o non sia; e poi, se possiamo tranquillamente dirlo o se dobbiamo ricorrere a eufemismi e quali? Attendiamo fiduciosi lumi da lei e da qualche commentatore di lungo corso nel ramo o a latere.

  4. Fabrizia ha detto:

    Caro Prof., ho letto anche io l’ articolo di Veneziani su questa persona dal quale lei ha preso spunto. A parte ogni forma di ipocrisia, concordo con quanto lei ha scritto. Mi sembra molto triste questa storia e cercherò di trovare il romanzo. Penso che sarà molto interessante sapere e capire.
    Ciao.

  5. Martina ha detto:

    Capisco cosa intende per “puttane nel cuore”, e concordo. Ne ho trovate di tutti i colori e in tutti gli ambienti. Però, caro Prof. non dimentichiamo i puttani, che forse si differenziano di meno delle donne, ma conquistano posti di alto prestigio nelle loro scalate al puttanesimo. Purtroppo, li ho trovati e le cronache raccontano anche negli ambienti più impensati, ma non abbiamo la libertà di dirlo sennò ne fanno una questione di categoria per far sentire più forte la voce della protesta: e anche questo modo di fare è puttanesimo nel cuore. Se fossimo liberi di essere più precisi, di raccontare le nostre esperienze dirette senza andare incontro a grossi guai giudiziari! Allora se una escort non è una battona, che cosa sarebbe?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...