Note a margine n. 133

2° PISTICCHIO TROPHY

Pubblico pedissequamente il testo dell’assegnazione del 2° Pisticchio Trophy così come trasmessomi dalla Giuria del Premio.

La Giuria del Pisticchio Trophy,
visti i gravi eventi di sangue occorsi negli ultimi giorni nel territorio nazionale;
esaminate le numerose e varie notizie di cronaca della settimana diramate sui quotidiani, periodici e vari siti internet;
osservati i contesti personali ed ambientali nei quali si è scatenata una inusitata crudeltà stragista in danno di giovani studenti nelle strette adiacenze di una Scuola in Brindisi;
condivisi lo strazio che ha colpito le famiglie delle vittime e l’ indignazione generale suscitata nella società civile dalla barbarie consumata con folle lucidità;
associatasi toto corde al comune sforzo della collettività e delle Forze dell’ ordine impegnate instancabilmente nelle difficili indagini al fine di assicurare alla Giustizia i responsabili del crimine;
rilevata la diffusa pubblicazione dei fotogrammi che, già in possesso degli investigatori, ritraggono elementi utili alla identificazione dei colpevoli;
considerato che detta pubblicazione ha sortito – come primo effetto e come ragionevolmente prevedibile – quello di allarmare il ricercato e consentirgli di predisporre quanto a lui necessario per sottrarsi alla identificazione ed alla cattura da parte degli investigatori e, quindi, di rendere il loro lavoro ancora più difficile e arduo, forse, nullo;
osservato che, non essendovi tracce di furto né di scasso, la predetta pubblicazione, animata dall’ avidità di un certo giornalismo mercenario e carrierista, è stata resa possibile grazie al tradimento del segreto di ufficio di uno dei soliti bottegai che, in ragione della loro funzione, hanno libero accesso ai documenti investigativi con la certezza di restare anonimi o, comunque, impuniti;
rilevato che, nei reiterati casi simili, non viene mai applicata la sciagurata formula del “lui non poteva non sapere” riservata alle note fattispecie di questi ultimi anni, ragion per cui non solo non si identifica il trafugatore dei rilevi di indagine, ma neanche il responsabile della custodia di atti e cose di Ufficio;
valutata l’ inconsueta professionalità dell’ originario autore della suddetta diffusione in netto contrasto con le operazioni di Giustizia:
dopo ampia discussione e con deliberazione unanime, assegna il

2° PISTICCHIO TROPHY

all’ anonimo genio della cronaca, riconoscendogli tutte le intuibili conseguenze dell’ opera, anche a nome delle famiglie delle vittime, con citazione di merito al suo complice ed immune passacarte.
Ad majora!

Maggio, 2012.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...