Note a margine n. 123

DESTINO FEROCE DEI VECCHI

Solo per mia fortuna le anime collocate a riposo permanente hanno chiuso orologi e calendari.
Il 4 di aprile è passato ed un vecchio, alle prese col feroce destino dei vecchi, ha dimenticato di dedicare un rispettoso pensiero a Jiuliano Mer-Khamis ucciso un anno fa.
Per chi voglia unirsi a me per ricordare questo poeta ( ma non solo ) può leggere quanto ne scrissi nelle mia nota n. 27 in occasione della sua tragica fine, e i commenti che mi giunsero.
E rifletta, anche per un momento soltanto. Grazie

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Note a margine n. 123

  1. helena ha detto:

    Quando si vive nel Paese dove il tragico evento dell’eliminazione di un uomo come Juliano Mer Khamis ha avuto luogo, sarebbe impossibile che la data del 4 di aprile passi inosservata; da una lontana terra italiana, dove peraltro si stanno vivendo momenti di grande apprensione per svolgimenti politici anomali e confusionari, la cosa cambia, e il dimenticare una data, anche se da un uomo attento come il carissimo Michele, diventa cosa piu’ che naturale, non imputabile certamente al destino feroce dei vecchi. Grazie per il suo ricordo.
    Non mi pare ci siano molte cose nuove da riportare. Purtroppo i responsabili dell’ assassinio non sono stati identificati e si invoca giustizia da moltissime parti. I suoi teatri Al Midan a Haifa e Teatron Hakofesh continuano le loro attivita’, e in questi giorni anche il Teatro Nazionale Habima nel cuore di Tel Aviv, ha organizzato ed ospitato importanti manifestazioni e spettacoli per onorare il ricordo sempre vivissimo dell’ Uomo e dell’ Artista, Juliano Mer Khamis.
    I due gemellini nati dopo un mese circa dalla sua scomparsa, potevano essere ammirati su Haaretz , bellissimi, e su tutti gli altri giornali israeliani.

    ” Ed io mi domando quale 100 per 100 il suo assassino intendesse sopprimere, e quale o che cosa costui sia effettivamente riuscito a distruggere ”
    ( Michele Lamacchia )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...