Note a margine n. 122

IL RISPETTO E LA MEMORIA

“…mi ostino a vivere perché anche da morto io continui a essere la causa di un disordine qualsiasi.”
E ‘ stato il motto assunto nella sua breve ma intensa esistenza Vittorio Arrigoni, strangolato da feroci mani assassine dopo essere stato barbaramente torturato.
Ricordiamolo oggi, a distanza del primo anno dalla sua morte.
Leggetene, per favore, nella mia nota n. 29 del 15 aprile 2011 e nei commenti che la completarono.
Non strangoliamo anche noi col nostro silenzio, soffocato nei recessi della memoria.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...